Le eclissi anulari, un simbolo nelle tradizioni che richiama l’unione del maschile con il femminile.


L’eclissi anulare di sole è un evento raro. La luna si trova nel punto più lontano della sua orbita e si sovrappone al sole lasciando libera solo una corona di luce, come un anello.
Una fede nuziale.
Poiché l’orbita della Luna è leggermente ellittica, l’eclissi non è sempre totale. Nell’eclissi anulare la Luna è nel punto più lontano della sua orbita e il cono d’ombra non giunge fino alla superficie terrestre: ciò si verifica in quanto il diametro angolare del disco della Luna si mantiene minore di quello solare. Quindi durante un’eclissi anulare è come se del Sole fosse rimasto un anello luminoso durante la fase centrale e quindi la Luna è troppo lontana dalla superficie terrestre per occultare completamente il Sole.

Una leggenda Maori rafforza l’immagine romantica e magica dell’evento. Tanto tempo fa, il dio sole, La’a, si innamorò perdutamente di Marama, la dea luna. Il loro amore divenne subito così intenso che più i loro incontri divenivano frequenti più La’a diventava incandescente. Finchè un giorno rischiò di bruciare la luna e i due amanti disperati furono costretti a separarsi. Ma il loro amore era forte ed eterno tanto che, periodicamente, ancora si incontrano. In quel giorno si verifica un’eclissi. L’aria si raffredda, i rumori sembrano annullarsi, il tempo è sospeso, invertito, sconvolto. Per pochi incantati momenti, la luna è accolta nelle braccia del sole e del loro amore resta visibile solo una corona di luce.

Spagiria:
per emulare l’eclissi anulare è possibile utilizzare il rosmarino che, con la segnatura di Sole – Mercurio e Luna, mette in movimento il nostro maschile con il nostro femminile grazie al pianeta della comunicazione,  Mercurio.

Rosmarino:
Ros Maris, la rugiada del mare è simbolo di Rinascita e di Immortalità e venne largamente usato fin dai tempi più antichi nei riti di purificazione.
Veniva usato spesso nei Riti Religiosi al posto dell’incenso.
Ancora nell’800, nelle campagne bolognesi, si usava porre i suoi fiori a contatto della pelle all’altezza del Cuore per ottenere Gioia e Felicità.

Massaggiate delicatamente i piedi con tre gocce di quintessenza di Rosmarino e anche noi potremo ottenere Gioia e Felicità.

Il 4 gennaio 2011 ci sarà una nuova eclisse anulare e un nuovo incontro tra Sole e Luna, gli astri che condizionano maggiormente la nostra vita terrena.