La Spagyria: i Geni Planetari (3)


Spagyria

I Geni Planetari vs Sistema Endocrino

Gli antichi egizi hanno individuato nei 7 Geni Planetari che rappresentano la Sequenza Caldaica, la corrispondenza della Tradizione negli Archetipi.

I Pianeti che si vedono a occhio nudo, ancora oggi, sono in correlazione analogica con le ghiandole endocrine del corpo umano, e, tranne una differenza, anche con i centri energetici chiamati Chakra.

 

Saturno – l’inserimento razionale nella vita: è la funzione inerente a ogni ambito di concentrazione,

Saturn
Saturn

rigidità e strutturazione.

Chiamato dai greci “Cronos” è ciò che consente l’esistenza di tutte le cose, il demiurgo che pone in essere le condizioni affinché il Disegno Creativo possa realizzarsi. È forza centripeta, conservatrice, protettrice della solarità. È il guardiano della Soglia che separa il mondo celeste da quello umano e quindi tramite ultimo per accedere alle dimensioni superiori dell’essere.

Nel corpo fisico ha a che fare con la milza, il corpo calloso, il cervelletto, l’equilibrio idrosalino, l’udito e le strutture ossee.

Nel sistema endocrino è rappresentato dall’epifisi.

Giove – l’inserimento ottimistico nella vita: è la funzione inerente ad ogni ambito di espansione, equilibrio e coraggio

Jupiter
Jupiter

nel vivere attivamente e consapevolmente le potenzialità di cui si è dotati sia nei ruoli sociali in cui si è inseriti che nel rapporto con se stessi, nella capacità di governare e mettere a frutto le possibilità che la vita ci pone dinanzi operando con fiducia, imparzialità e nel pieno rispetto della Legge.

Nel corpo fisico ha a che fare con gli organi sessuali maschili, il fegato, il sistema nervoso autonomo.

Nel sistema endocrino è rappresentato dall’ipofisi e dall’ipotalamo.

Marte – il contatto aggressivo con il mondo esterno: è la funzione inerente ad ogni ambito di attività, forza e decisione

Mars
Mars

in particolare nelle relazioni con l’ambiente, ma anche a proposito del rapporto che la persona intrattiene con il proprio mondo interiore, con la capacità di porre in essere le scelte volitivamente operate.

Nel corpo fisico ha a che fare con il sangue ed il pericardio, i genitali femminili, la vescica urinaria, il colon e l’ano, la vescica biliare.

Nel sistema endocrino è rappresentato dalla tiroide e dalle paratiroidi.

Sole – l’Io attivo: è la funzione inerente ad ogni ambito di vitalismo, centralità, amore nel saper cogliere ed interpretare il

Sun
Sun

senso gioioso della vita che ci rende umani e quindi in grado di poter vedere e conoscere direttamente la vera natura di noi stessi e di ciò che ci circonda, nel sapersi donare con amore, sentimento che ci rende consapevoli di noi nell’altro da noi.

Nel corpo fisico rappresenta la vista, le arterie. il cuore e in generale il vitalismo della persona.

Nel sistema endocrino è rappresentato dalla ghiandola del timo.

Venere – il contatto affettivo con il mondo esterno: è la funzione inerente ad ogni ambito

Venus
Venus

di attrazione, equilibrio armonico, grazia.

Simboleggia il matrimonio fecondo tra intelligenza e materia, la capacità di tenere uniti aspetti diversi nel pieno rispetto di ogni componente l’unità.

Nel corpo fisico ha a che fare con la gola, la laringe, la faringe, il collo, le reni, i tubuli contorti, l’equilibrio idrosalino, il seno.

Nel sistema endocrino è rappresentata dalle ghiandole surrenali.

Mercurio – il contatto intellettivo con il mondo esterno: è la funzione inerente ad ogni ambito di relazione,

Mercury
Mercury

comunicazione, scambio sia nelle dinamiche inerenti al rapporto con l’esterno che a quelle relative al mondo

interiore della persona e quindi con le complesse dinamiche della psiche.

Nel corpo fisico ha a che fare con l’apparato respiratorio, con la digestione compiuta dall’intestino tenue, con il pancreas e, come aspetti più generali, con il sistema linfatico, il timo, la circolazione periferica, i nervi, la pelle ed il sistema immunitario.

Nel sistema endocrino è rappresentato dal pancreas.

Luna – l’Io ricettivo: è la funzione inerente ad ogni ambito di riflessione, accadimento e fecondità. In analogia con la

The Moon
The Moon

mutevolezza delle sue fasi è da porre in relazione a comportamenti dominati dall’incostanza e dalla suggestionabilità, derivanti da una fragile identità della persona che vive in balia del proprio ambito emotivo. Invece, quando è in condizioni di equilibrio con le altre funzionalità, manifesta le sue qualità umide donando adattabilità e sensibilità, mentre, grazie alle virtù rinfrescanti, garantisce temperanza e continuità a tutti i processi sia fisici sia psichici.

Nel corpo fisico ha a che fare con l’encefalo, il midollo, lo stomaco, il duodeno, le gonadi ed è coinvolta nei processi metabolici e nella funzionalità dell’intestino crasso.

Nel sistema endocrino è rappresentata dalle gonadi.

Il Sistema Planetario – ELENA AILINN PAREDI