Autostima e assertività, due perle per proteggersi dai vampiri di energia


Autostima
Autostima

D e C – Dubbio e Conoscenza

Autostima e assertività, due perle per proteggersi dai vampiri di energia

assertività
Assertività

I vampiri dell’energia sono persone che hanno la capacità di assorbire l’energia degli altri, in tutte le sue forme. Lo fanno per migliorare le loro energie fisiche e mentali come se fossero la loro fonte di sostentamento.
L’energia del vampiro permette l’assorbimento mentale, emotivo, vitale, mentale e fisico di un’altra persona.
Lo sperimentiamo quando un parente, un amico, un conoscente, comincia ad elencare tutti i problemi e le difficoltà che sta attraversando, e noi con tutta la nostra pazienza e compassione ascoltiamo con attenzione, senza interrompere per un attimo, anche per non sentirsi esclamare la fatidica frase… “Non ti importa dei miei problemi?”
Così rimanendo in silenzio, e guardandolo negli occhi, lo si ascolta fino a quando non decide di fermarsi.
Quando avrà finito di raccontare, allora sarà la volta di: “Devo andare, ho un impegno”
Quindi magari ci ritroveremo davanti, lo specchio nell’ingresso della nostra casa, e osservandoci appariremo stanchi, tristi, trasandati, ansiosi e deboli. Dobbiamo essere soccorsi con i “sali”?? No!

Cosa sarà mai successo a noi? Stavamo così bene prima di quell’incontro! Eh caro amico… siamo stati soggiogati da un vampiro energetico.
Noi tutti abbiamo conosciuto o incontrato una persona come questa, può trattarsi di chiunque: moglie, marito, fratello, sorella, amante, parente, il vicino di casa o un amico.
Spesso neanche gli stessi vampiri ne sono consapevoli, e non si rendono conto del malessere che provocano a coloro che li circondano.

Ecco qualche tipologia di vampiro energetico:

Illuminato – Questo vampiro fa credere alla vittima, che lui è capace di compiere “miracoli” grazie alla sua “illuminazione”. La vittima, ignara di tutto come se ipnotizzata, non esiterà a donare la propria ricchezza o quello che possiede per la causa.
Moralista – Succhia le loro vittime, sottoponendoli a rigidi controlli morali, imponendo severe critiche e restrizioni. Le vittime vivono nella paura con l’idea di essere l’oggetto della sua ira.
Altruista – Si presenta come Guru, maestro e salvatore di anime. Rassicura le sue vittime sul fatto che non dovranno pagare nulla per il servizio di “salvezza”, ma col passare del tempo, le donazioni “volontarie” si trasformeranno in obblighi. Mentre il vampiro diventa sempre più ricco, le loro vittime diverranno sempre più povere.
Controllore – Uno dei peggiori tipi di vampiro, camuffato con le sembianze della bontà. Attraverso questa maschera, approfitterà fino all’ultima goccia di sangue delle loro vittime. Quasi sempre sembra offrirsi a perseguire solo l’interesse delle vittime, che in seguito farà sentire loro terribilmente in colpa, quando cominceranno a liberarsi dal controllo soffocante del vampiro.
Colui che rinfaccia e riscuote – Riscuote e rinfaccia tutto, soprattutto ciò che non gli appartiene. Gli piace presentarsi come il creatore del mondo e crede di avere diritto a tutto, naturalmente senza mai dare nulla.
Pettegolo – Ama condividere pettegolezzi, soprattutto parlare alle spalle degli altri. Attraverso commenti impietosi ed infondati, riesce sempre a creare un clima favorevole per succhiare le loro vittime.
Irascibile – Sceglie come vittime, coloro che condividono il suo cattivo umore. La loro principale fonte di energia è quello di rendere una persona irascibile come lui.
Contestatore – Ogni parola o gesto di questo vampiro contiene una contestazione espressa o implicita. Si oppone a tutto: esige, reclama, rivendica e protesta senza tregua. Ma siccome le sue proteste e richieste non hanno nessuna base, raramente riesce a difendere o giustificare la sua causa.
Adulatore – Massaggia l’ego della sua vittima, coprendolo con falsi elogi.
Derelitto – Fa di tutto per suscitare pietà e simpatia alle sue vittime. Si presenta come una povera vittima della vita e del mondo.
Funesto – Annuncia ogni sorta di disgrazia. Attraverso sinistre profezie e drammatiche previsioni, tende a creare paura e panico alle loro vittime, fino a privarle di qualsiasi speranza per il presente e per il futuro.
Appiccicoso – Investe sulla sensualità e sessualità della vittima. Segue sempre il gioco della seduzione.
Chiacchierone – Parla senza sosta, ed obbliga le sue vittime ad ascoltarlo per ore ed ore, mantenendo loro sempre alta l’attenzione, mentre si alimenta della linfa vitale degli ascoltatori.
Ipocondriaco – Ogni giorno è una nuova malattia, è il suo modo di richiamare l’attenzione delle vittime, risvegliando in loro preoccupazione, compassione e cura.
Autoritario – Utilizza tutte le prerogative del potere di sottomettere la propria vittima, facendola sentire inferiore di fronte alla propria onnipresenza.
Invidioso – Le loro vittime sono creature indifese, perché il vampiro, non si sa per quale motivo, percepisce le sue vittime come indegne di possedere qualsiasi talento, bene che desidera solo per se stesso. Si tratta di un esemplare capace delle più orribili crudeltà alle sue vittime.
Approfittatore – Si presenta come una persona premurosa che vuole “aiutarti”, ma in realtà sta rubando tutte le tue idee. Prima di rendertene conto, avrà già studiato i dettagli e vedrai le tue idee rubate.

È difficile confrontarsi con un vampiro energetico, soprattutto quando la vittima è una persona buona e “ama” gli esseri che in qualche modo si sono trasformati in vampiri energetici, come parenti o amici, ma se analizziamo oggettivamente, si vede che è possibile contrattaccarli, se abbiamo dentro di noi i mezzi giusti per sconfiggerli. Autostima e Assertività sono due strumenti molto efficaci (vedi bibliografia).
Per prima cosa bisogna essere molto “attenti”, per avere la conferma che la persona di fronte a voi sia un reale “vampiro energetico”.
Dovrai individuare la categoria a cui essi appartengono, e solo qualora si tratti effettivamente di un vampiro energetico, usa tutta la tua conoscenza, la comprensione e l’amore, per proteggerti.

Bibliografia:

  • Il lamento di Epicuro – ed. Neri Pozza – 2004
  • Mi vado bene? Autostima e Assertività – ed. Erickson – 2010

2 pensieri su “Autostima e assertività, due perle per proteggersi dai vampiri di energia”

  1. anni fa un’amica mi parlò di vampiri energetici; non ti nascondo lo scetticismo, ma a distanza di tempo ho rivalutato i suoi consigli, e ora ne trovo conferma nel tuo testo, grazie.

    1. Caro Massimo, la parola “vampiri” è la sintesi di molti altri vocaboli che trovi elencati nell’articolo. Ci sono casi estremi, ma nella maggior parte dei casi siamo noi ad attirarli per mancanza di autostima e assertività. Ho pubblicato questo articolo per ricordare anche a me ciò che rischio a volte con persone che incontro o che mi sono vicine.

I commenti sono chiusi.