Viva la pappa con ombrellifere, fabacee, crucifere e poi ancora…


Cammino, annuso, confronto, ricerco e mi lascio guidare dalla natura rigogliosa di questa estate capricciosa.

Una cuoca in erba mi sento se uno stelo richiama la mia attenzione, con i suoi fiori dai colori vivi che mi indicano alcuni aspetti curativi.

Mi stupisco di quanto c’è intorno a me, basta restare ad osservare, non serve fissarsi su una specie o su una famiglia, loro crescono in gruppo e vedo macchie di colore diverse che sono lì per essere riscoperte.

Quanta saggezza avevano le cuoche di un tempo,

quanta fretta abbiamo oggi nel cercare cibi raffinati, magari già pronti.

Ma forse è sufficiente osservare una mandria di capre o di mucche per comprendere cosa potrebbe far quell’erba nella nostra cucina?

Forse!

E continuo a sentirmi una cuoca in Erba!!

Vi aspetto per guidarvi alla riscoperta delle erbacee alimentari il 5 agosto 2014, a Gromo (bg) in compagnia del dott. Marco Guerini del Consorzio Forestale Alto Serio.

Link

1 commento su “Viva la pappa con ombrellifere, fabacee, crucifere e poi ancora…”

I commenti sono chiusi.